Pulizia riduttore BIGAS modello m84

Rispondi
Avatar utente
Sirio
Partecipe
Partecipe
Connesso: No
Messaggi: 155
Iscritto il: 19/12/2013, 21:08
Nome: sirio
Auto: vitara Cabrio
Allestimento: Jlx cami 91
Professione: istruttore windsurf
Uso della vettura: Tutto quello che posso!!!
Località: palau
Mi Piace Ricevuti: 7 volte
Contatta:

Pulizia riduttore BIGAS modello m84

Messaggio da Sirio »

ciao ragazzi, seguendo anche il post già presente sulla pulizia del BRC ho pulito anche il mio ed ho pensato di postarlo per mostrare l'estrema semplicità dell' operazione che va fatta con cura e calma pero!
attrezzatura:
-cacciaviti buoni....
-chiavi varie misure 10,12,13,17
-diluente nitro, pennelli piccoli,spazolino, bacinella per recupero diluente sporco e scottex
-compressore (facoltativo)

cominciamo con l'individuare il riduttore che è composto da:
-tubo ingresso acqua
-tubo uscita acqua
-ingresso gas
-uscita gas
-elettrovalvola
1.jpg
stacchiamo la batteria....

stacchiamo tutto segnando possibilmente i tubi dell' ingresso acqua rispetto ai loro raccordi per non sbagliare...
stessa cosa per i cavetti dell'elettrovalvola + e - per non sbagliare

fra l'altro su ebbbay si trovano il kit guarnizioni per una 30ina di euri...

ora dopo aver sganciato il riduttore dal suo attacco posizioniamoci su un tavolo ed apriamo la prima parte facendo attenzione a non spanare le viti...
aprite sempre con calma per non rompere la guarnizione, e la prima cosa che troviamo è questa membrana con 2 molle, togliamola ed arriviamo a quello che cè sotto nel mio caso una gran m... :-o
2.jpg
3.jpg
4.jpg
puliamo tutto con pennellino e diluente e le parti piu' dure pian piano con il cacciavite ci diamo dentro di ignoranza...
occhio al piccolo parallelepipedo con sfera e molla...

smontiamo anche la seconda parte e troviamo un altro scompartimento piendo di catrame che sembra liquerizia...per non dire..m
:sbav:
5.jpg
puliamo tutto bene con il nitro e magia! e si rimonta dopo una passata con il compressore per asciugare
6.jpg
ora passiamo al retro dove si trova la membrana piu' grande con il bilancere.... ecco che schifo...
7.jpg
8.jpg
smontiamo la membrana agganciata da un piccolo piolo sotto, alzate e vedete subito come è semplicemente agganciato.
smontiamo il bilancere dopo aver ripulito un po la vite al centro ed estraiamolo aprendo prima questa vite che sblocca la barra, solleviamo e puliamo tutto...
pulire anche la vite ottonata del minimo e la membrana facendo attenzione a non romperla...
rimontare tutto controllando lo stato dei vari o ring e guarnizioni, nel caso passare un po' di olio sulle parti in gomma dove meno ci si infierisce con il nitro meglio è... ecco ancora il miracolo :victory:
9.jpg
controlliamo poi l'elettrovalvola e occhio alla molla.
10.jpg
rimontiamo il tutto con la classica sequenza incrociata di serraggio delle viti senza esagerare con la forza...

per chi è un po' piu' pratico e fornito ora puo' agganciare il compressore all' ingresso del gas con apposito spinotto che si trova in vendita, e portarlo ad una pressione di circa 6 bar, collegare l'elettrovalvola con 12 volt a una batteria e testare il minimo agendo sulla manopola e vedere se è regolare l'uscita dell'aria dall uscita.... se questo funziona allora abbiamo messo le molle nella posizione corretta... e possiamo testare anche la tenuta delle guarnizioni.

ora io non ho aperto la parte dove scorre l'acqua perchè ho um impianto acqua pulito ma comunque per esser sicuri potete aprlrila senza difficoltà....

controlliamo poi l'altra elettrovalvola a monte del riduttore, sganciamola dal telaio, togliamo i cavetti, smontiamo l'ingresso del gas piano piano per fare sfiatare il gas residuo senza paura!! poi aprire il sotto con il dado da 12 e pulire il filtro con il compressore, pulire anche il box e la CALAMITA presente all'interno per fermare le impurità ferrose del serbatoio, e rimontare tutto...

ah concludo spiegando che i nostri impianti sono sicuri e hanno ben 4 valvole di cui due alla bombola, una di pressione dove in caso di surriscaldamento o incendio sfiata e non fa esplodere la bombola e l'altra è di sicurezza che si scioglie con le alte temperature e fa sfiatare il gas senza far esplodere la bombola!!!

grazie per l'attenzione e ora filate a pulirvi il riduttore!!!! :twisted:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
Pierpie88
Vitarista con i Gommoni
Vitarista con i Gommoni
Connesso: No
Messaggi: 4515
Iscritto il: 08/09/2013, 8:22
Nome: Piero
Auto: Grand Vitara 5porte
Allestimento: 2.5V6. five star autom.
Professione: elettricista
Uso della vettura: Tutto quello che posso!!!
Località: Catanzaro
Mi Piace Inviati: 5 volte
Mi Piace Ricevuti: 131 volte

Re: Pulizia riduttore BIGAS modello m84

Messaggio da Pierpie88 »

Complimenti e grazie per il servizio molto ben dettagliato.
Avatar utente
Alex-Admin
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 9404
Iscritto il: 07/04/2012, 8:12
Nome: Alessandro
Auto: Vitara 3porte
Allestimento: 1600i 8V jlx lsd 1990
Uso della vettura: Su strada
Località: Palermo
Mi Piace Inviati: 189 volte
Mi Piace Ricevuti: 221 volte
Contatta:

Re: Pulizia riduttore BIGAS modello m84

Messaggio da Alex-Admin »

Ottima guida; metto in evidenza tra i topics importanti ;-)
Avatar utente
TYRANT
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Connesso: No
Messaggi: 2
Iscritto il: 11/09/2014, 8:37
Auto: New Vitara dal 2015

Re: Pulizia riduttore BIGAS modello m84

Messaggio da TYRANT »

Ciao, sono nuovo e spero possiate aiutarmi.
Ho anche io una macchina con impianto gpl bigas con polmone m84.
Nella guida sopra postata c'è scritto che è possibile verificare il minimo attaccando (tramite un attacco apposito) il compressore all' ingresso del polmone e testare il minimo agendo sulla manopola.
Per capire meglio ho trovato questa immagine.

Immagine

Si fa riferimento alla vite "Registro minimo" o "Registro minimo a spillo"?
Spero possiate aiutami.
Ciao e grazie.
Rispondi

Torna a “Gpl Metano”